Conferenza stampa Andrea Pirlo Juventus
Conferenze

Barcellona-Juventus, Pirlo nel post partita: “Bisogna mantenere questo livello”

Pirlo si è detto felice della prestazione della Juventus, coronata con il 0-3 al Barcellona ed il primo posto nel girone di Champions League

Dopo un inizio zoppicante in Champions League, il cammino nei gironi finisce con il primo posto in classifica ed una vittoria pesantissima al Camp Nou per la Juventus. Finalmente sprazzi di grande organizzazione di gioco ed il risultato ne è la conseguenza. I bianconeri chiudono il gruppo G in testa a pari punti con i blaugrana. Pirlo si è detto estremamente soddisfatto della prestazione offerta. Ci ha tenuto a ribadire che non bisogna abbassare la guardia, e tenere questi ritmi anche in campionato. Tutte le parole di Pirlo in conferenza post partita.

La prestazione

Andrea Pirlo era visibilmente soddisfatto per la grande vittoria ottenuta al Camp Nou. Dal suo punto di vista, voglia e concentrazione sono stati i passi chiave per chiudere al meglio il girone e vincere il match. Così si è espresso il tecnico: “Sono molto contento per la prestazione e per la squadra. Serviva ai ragazzi per avere consapevolezza di quello che stanno facendo da inizio stagione. Non è facile giocare queste gare, quando devi fare tre gol. Se entri in campo con questa voglia, i valori tecnici escono fuori. Bisogna complimentarsi con i ragazzi”.

Cosa è cambiato dalle ultime uscite

Per il tecnico bianconere non ci sono scuse, la determinazione è la chiave del successo. Per Pirlo le partite in Serie A ed in Champions League vanno affrontate con la stessa mentalità. La concentrazione per il tecnico non deve mai mancare: “Non so cosa sia cambiato, il campo era bello ma non c’entra nulla. Volevamo fare una grande prova. Eravamo motivati e stimolati, ma non basta una bella partita in Champions League per cancellare le vecchie prestazioni deludenti. Deve essere l’inizio di un lungo cammino”.

Pirlo si fida dei suoi uomini ed i suoi uomini si fidano di lui, su questo non ha dubbi. Il tecnico è tornato a parlare della differenza di prestazioni tra la Champions League e la Serie A. Si è espresso così: “Voglia e concentrazione sono diverse da quando affronti le squadre in Serie A o il Barcellona. Ma non deve mai esserlo. Dobbiamo affrontare tutte le squadre ugualmente per fare grandi cose. Deve essere un punto di partenza”.

Per Pirlo non è una rivincita

Per il tecnico della Juventus non si tratta di rivincita, è semplicemente il calcio.Non è una rivincita, sono abituato alle critiche da calciatore e ora ci sono da tecnico. Abbiamo preso fiducia, questo è l’importante. Quando siamo concentrati e siamo determinati possiamo fare qualsiasi cosa. Dobbiamo mantenere questo livello anche in Serie A”.

Le critiche a Buffon

Da buon allenatore che si rispetti, Andrea Pirlo ha voluto difendere Gianluigi Buffon, da alcune critiche che gli sono state poste. Per lui è un pezzo di storia del calcio: “È un monumento del calcio. Gioca perché è un campione, non perché è mio amico. Infatti lo ha dimostrato anche stasera. Se c’è ancora qualcuno che lo critica penso che non abbia visto il calcio negli ultimi anni”.

Il pensiero di Pirlo sul Var

L’allenatore si è detto favorevole al Var, definendolo utile all’aiuto degli arbitri. “È uno strumento che aiuta gli arbitri. Ed anche stasera lo ha fatto diverse volte. Il calcio è differente perché non sai mai se convalidano il gol o no. Ma è una tecnologia in cui bisogna investire”.

Leggi anche: Juventus, confronto tra le prime dieci giornate di Pirlo e Sarri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *