Rabiot Juventus
Approfondimenti

Juventus, nuova linfa per Rabiot: forma smagliante e fiducia ritrovata

Potrebbe finalmente essere l’anno dell’esplosione di Adrien Rabiot, convince in nazionale ed è in costante crescita alla Juventus

Da seconda scelta a titolare: è la rivincita di Adrien Rabiot, che si è conquistato la sua Francia ed ha sempre più spazio alla Juventus. Basti pensare che per due anni Rabiot è stato fuori dal giro della nazionale, rifiutando costantemente di stare relegato in panchina. Deschamps in conferenza ha speso parole “al miele” per lui, promuovendolo a pieni voti. Ora il centrocampista francese, gioca e convince, alla Juventus non è più una semplice opzione, ma una bella realtà.

La chiave del suo cambiamento

Adrien Rabiot ha recentemente affermato che la svolta della sua trasformazione è stata proprio la Juventus. Lo ha cambiato da dentro, facendolo maturare in campo ma soprattutto mentalmente. L’inizio in bianconero però non è stato dei migliori. Tante critiche e poco spazio, ma ora è un nuovo capitolo, come afferma Rabiot ai microfoni di RTL: “Ho aspettato il mio momento pazientemente. Da quando sono alla Juventus mi sento un calciatore diverso, una persona diversa. Questo trasferimento mi ha fatto crescere, ora mi sento meglio”.

La crescita calcistica è prettamente tattica, infatti il salto di qualità dalla Ligue 1 alla Serie A è stato fondamentale per il centrocampista. Un calcio più tattico come quello italiano ha permesso a Rabiot di trasformarsi e migliorarsi sotto molti punti di vista. Per il centrocampista, la Juventus è stata fondamentale per la sua maturazione a livello umano e mentale. Rabiot in bianconero ha imparato ad attendere il momento giusto, a lavorare sodo per superare i propri limiti e farsi trovare pronto quando chiamato in causa.

Nonostante il primo anno in bianconero non abbia convinto sin da subito, giocando con poca continuità, è stato molto formativo per Rabiot. Ha aspettato più volte il suo momento, ed ora sembra finalmente arrivato.

Rabiot si è preso anche la nazionale. Deschamps: “È un altro giocatore”

Sono mesi pieni di soddisfazioni per Adrien Rabiot, che dopo aver trovato il suo spazio alla Juventus, si è conquistato anche la sua nazionale. A confermarlo è lo stesso ct francese convocandolo e facendone un titolare aggiunto del suo centrocampo. Deschamps non si è limitato a convocarlo, ma ha voluto elogiare Rabiot per i grandi miglioramenti: “Adrien si è evoluto, non è più lo stesso. Abbiamo parlato, ho fiducia in lui. Ormai è un giocatore completo, non è un caso se si è affermato in un grande club come la Juventus”.

Momento d’oro dunque per il numero 25 bianconero, in grande forma e soprattutto in fiducia. Il grande prospetto, sembra finalmente sul punto di esplodere definitivamente, e questo potrebbe essere il suo anno. Solo la continuità potrà sancire se Adrien Rabiot diventerà il top player tanto atteso, la strada, però, è quella giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *