Andrea Pirlo Juventus
Conferenze

Juventus-Ferencavaros, Pirlo: “tridente CR7-Morata-Dybala, un’idea”

Pirlo vuole chiudere il discorso qualificazione contro il Ferencvaros in Champions League, parlando anche del possibile tridente Ronaldo-Morata-Dybala. Per Szczesny, la Champions League da motivazione

La Juventus vuole la vittoria contro gli ungheresi del Ferencvaros per assicurarsi con due turni di anticipo il pass verso gli ottavi di finale di Champions League. I bianconeri si trovano al secondo posto nel gruppo G, a -2 dal Barcellona capolista e a +5 dalle dirette inseguitrici Ferencvaros e Dynamo Kiev. Pirlo ha parlato di continuità e costanza nelle prestazioni della squadra, che giorno dopo giorno sta amalgamando al meglio le sue idee. In conferenza accanto al tecnico anche il portiere polacco Szczesny, che ha affermato di come la Champions League sia in grado di dare grandi motivazioni ai giocatori.

Pirlo vuole lo stesso spirito visto contro il Cagliari

Pirlo chiede continuità di spirito e abnegazione alla squadra, dopo la bella vittoria contro il Cagliari sabato scorso in campionato. Così il tecnico bianconero: “Dobbiamo continuare nel nostro percorso di crescita, se non diamo continuità alle nostre prestazioni non facciamo niente. Bisogna approcciare la partita nel miglior modo possibile, non guardando al risultato dell’andata in Ungheria.

“Dobbiamo scendere in campo come se fosse una finale, in modo da chiudere la qualificazione il prima possibile per poi pensare al campionato in maniera più semplice e tranquilla per fare anche più rotazioni possibili. Massima concentrazione e massima determinazione per affrontare una squadra ben organizzata che vive un buon periodo di forma”.

La squadra sta crescendo bene

L’allenatore ha parlato anche del rendimento della squadra. “I ragazzi stanno iniziando a conoscersi meglio, vedo miglioramenti giorno dopo giorno. I ragazzi iniziano a coprire i ruoli come voglio io, stanno assimilando bene le cose che proviamo in allenamento. Ci stiamo ritrovando e sono contento del loro lavoro. Siamo in un percorso, iniziato due mesi fa e pian piano stanno arrivando le prestazioni positive”.

La Juventus anti-Ferencvaros

Pirlo è stato interpellato anche sulla formazione da schierare contro gli ungheresi. “Abbiamo qualche assenza in difesa, con Alex Sandro sono comunque diventati quattro e giocheranno loro. Danilo si metterà centrale con de Ligt, Cuadrado a sinistra e Alex Sandro a destra. Su Kulusevski e Chiesa bisogna capire le loro condizioni. Federico non è ancora al meglio per giocare 90 minuti. Dybala ha avuto un momento difficile dal punto di vista della tenuta atletica, sembra in ripresa e vedremo se potrà darci una mano in partita. Bernardeschi sta facendo bene e ha possibilità di giocare”

Ronado-Morata-Dybala insieme?

Il tecnico bianconero è stato interpellato anche sulla questione tridente con Ronaldo, Morata e Dybala assieme. Così ha risposto Pirlo: “È un’idea che abbiamo dall’inizio, ma purtroppo fin qui non li abbiamo praticamente mai avuti tutti e tre disponibili. Morata è arrivato più tardi, Dybala era reduce da infortunio e Cristiano si è fermato per il covid. Si sono allenati anche poco insieme. Prima diamo struttura ed equilibrio alla squadra e poi cercheremo di farli giocare assieme tutti e tre”.

Ronaldo, come tutti gli altri

Pirlo ha parlato anche del feeling con Ronaldo in queste prime partite. “Siamo in un buon rapporto, ci dilettiamo qualche volta anche nel tirare le punizioni. Ha grande professionalità, con persone semplici e serie si va d’accordo immediatamente. Lo tratto alla stessa maniera, come tratto Frabotta o Portanova, che sono due ragazzi dell’under 23. Sono sempre stato così, sin da quando ero un calciatore“.

Tutto su Juventus-Ferencvaros: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Partita difficile contro un avversario tosto

Anche il portiere polacco Szczesny ha parlato durante la conferenza pre-gara contro il Ferencvaros. “Ci aspettiamo una partita difficile contro una squadra organizzata. I miei compagni li vedo bene e possiamo trovare continuità e costanza come abbiamo fatto contro il Cagliari, dove abbiamo creato tante occasioni da gol e fatto un bel calcio. Tutto ciò dobbiamo farlo per 90 minuti, così diventiamo una grande squadra. Non sottovaluteremo il match, staremo attenti e concentrati.”

Le assenze non preoccupano

Szczesny ha affermato anche della non preoccupazione relativa alle assenze in difesa. Così il portiere: “L’assenza di Bonucci e Chiellini pesa sempre, ma abbiamo tanti leader e giocatori di personalità in squadra: non dovrebbe cambiare nulla. Non ci dovrebbe essere un rischio di rilassamento, alla Juventus giochi sempre al 100% per vincere. E in Champions ci sono sempre motivazioni”.

Il rapporto con Pirlo

Il portiere polacco ha parlato anche del buon rapporto costruito con il nuovo allenatore Pirlo, seguito sempre in maniera seria e attena. “Se dico una parola sbagliata, il mister farà giocare Pinsoglio (ride). Si è creato un bel rapporto, ci fa giocare in un modo più nuovo ed europeo, pressando alti. La squadra è a disposizione del mister, vuole crescere e solo così possiamo diventare una grande squadra“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *