Esultanza Cristiano Ronaldo Juventus
Approfondimenti

Juventus, Cristiano Ronaldo contro il Sassuolo a caccia di record

Il fenomeno portoghese è in un momento di forma strabiliante e la sua intenzione è di battere tutti i record possibili alla Juventus

Cristiano Ronaldo è una macchina che vuole sempre migliorarsi ed è sempre a caccia di record da superare per continuare a scrivere il proprio nome nella storia. Ci è già riuscito nella passata stagione quando è diventato il primo calciatore a conquistare Premier League, Liga spagnola e la Serie A e quest’anno ha eguagliato il primato di Quagliarella e Batistuta per aver segnato in undici partite consecutivamente fermandosi nel match contro l’Inter. La conquista del secondo campionato italiano è vicina ma Ronaldo ha altri traguardi all’orizzonte perciò darà il massimo fino alla fine.

I record raggiungibili

In 59 presenze in Serie A, Ronaldo ha segnato 49 reti e fornito 14 assist e in questa stagione ha partecipato al 50% dei gol totali della propria squadra. Il ritmo tenuto da Immobile nella prima parte di stagione è calato siglando solo due reti nelle ultime sei e in questo modo il portoghese è riuscito a recuperarlo nella classifica marcatori. Prima della sospensione del campionato, l’attaccante della Lazio si trovava a 27 marcature contro le 21 di Ronaldo ma i sette gol su sei apparizioni hanno avvicinato i due calciatori con il portoghese che ora è a 28 e Immobile a 29.

Se il cinque volte vincitore del pallone d’oro dovesse superare la punta campana e vincere la speciale graduatoria, sarebbe il primo a farlo nei tre maggiori campionati, ovvero Inghilterra – nella stagione 2007/08 con 31 reti – e in Spagna in cui è riuscito a raggiungere questo obiettivo per tre volte nelle annate 2010/11, 2013/14 e 2014/15 segnando rispettivamente 40, 31 e 48 gol .

In questo momento si trova a sole tre lunghezze da Felice Borel, attaccante della Juventus degli anni ’30, che ha segnato 31 reti in unico campionato e nessuno nella storia bianconera è riuscito a superare questo record da più di 80 anni. Ronaldo è molto vicino a farlo, considerando che ha ancora sei giornate alla fine della Serie A.

Anche se molto complicati, ci sono altri due primati che potrebbe raggiungere: il maggior numero di reti in un campionato e dodici partite a segno consecutivamente. Il record dei 36 gol di Higuain è difficile poiché dovrebbe siglare otto marcature nelle prossime sei partite, un’impresa titanica che potrebbe riuscire solo a un fenomeno come lui. Anche il secondo primato è quasi irraggiungibile soprattutto pensando già in questa stagione è arrivato a undici, ma con sei match da giocare ed essendo andato a segno nelle ultime sei, la possibilità c’è.

Infine Ronaldo potrebbe eguagliare il record di un grandissimo calciatore come Clarence Seedorf. Il centrocampista olandese è l’unico ad aver vinto la Champions League con tre squadre diverse, ovvero Ajax, Real Madrid e Milan e il fenomeno portoghese ha l’opportunità di farlo anche lui dopo la vittoria con la maglia del Manchester United nel 2008 e con i blancos nel 2014, 2016, 2017 e 2018. Il finale di stagione di Ronaldo si fa rovente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *