Bentancur Juventus-Lecce
Serie A

Juventus-Lecce 4-0, i bianconeri proseguono la marcia verso lo scudetto

La Juventus vince 4-0 contro il Lecce. Dopo un primo tempo incolore, i bianconeri si scatenano nel secondo tempo dominando la partita e allungando in classifica

La prima partita della 28^ giornata di Serie A vede di fronte Juventus e Lecce allo Stadium e si conclude 4-0 in favore dei bianconeri. Con un sontuoso secondo tempo – anche grazie all’inferiorità numerica dei salentini – e dopo una prima parte di partita sottotono, la Juventus riesce a portare a casa tre punti preziosi che le permettono di allungare momentaneamente in classifica. Il Lecce resta fermo a quota 25 punti e al terz’ultimo posto, ma la grinta dimostrata nel primo tempo può essere un buon punto di partenza per il prosieguo del campionato.

La partita inizia con la Juventus riversata nella metà campo avversaria e il Lecce arroccato a difesa della propria porta ma molto ordinato. Il primo tiro pericoloso verso la porta lo fanno gli ospiti al 4′ con Rispoli che liberato da Mancosu calcia alto. Finalmente al 20′ arriva la prima conclusione dei bianconeri verso la porta avversaria con un tiro da fuori di Rabiot, sul quale Gabriel si fa trovare pronto. Al 28′ Vera perde una brutta palla sulla trequarti difensiva del Lecce, consegnandola a Bernardeschi che serve in area un pallone leggermente alto sul quale Ronaldo non riesce ad arrivare. Un minuto dopo il portoghese prova il tiro da fuori mandando la palla di poco al lato rispetto alla porta leccese. La svolta arriva al 32′ con l’espulsione di Lucioni che sbaglia il controllo della palla con Bentancur – ben appostato – che la recupera, ma viene steso dal difensore prima di involarsi in solitaria verso la porta. Al 40′ Dybala direttamente da calcio d’angolo, serve un cross perfetto per il liberissimo Ronaldo che clamorosamente non inquadra nemmeno la porta. Altra occasione mancata al 42′ con Bernardeschi che, solissimo davanti a Gabriel, manda alto dopo un grande filtrante di Ronaldo.

La Juventus parte subito forte nella ripresa e al 48′ Bonucci trova sulla sua strada un Gabriel pronto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 53′ gran gol di Dybala servito da Ronaldo al limite dell’area, l’argentino controlla e tira all’incrocio dei pali, battendo l’incolpevole portiere leccese per il vantaggio bianconero. La Juventus continua a spingere e al 60′ Rossettini stende Ronaldo in area e l’arbitro Piccinini non può far altro che assegnare il calcio di rigore. Sul dischetto va proprio il portoghese che trasforma il rigore calciando centralmente. Al 68′ Gabriel respinge in angolo un colpo di testa ravvicinato di Ronaldo su preciso cross di Matuidi. Grande numero di Douglas Costa al 75′ che trova con un preciso passaggio Ramsey, solo in area, che però calcia addosso al portiere. Si aggiunge all’elenco dei tiri anche Higuain, che appena entrato al 77′ prova un gran rasoterrra da fuori area che finisce di poco al lato. L’argentino all’83’ trova il gol del 3-0, in seguito ad una grande azione di Ronaldo che gli serve di tacco un prezioso assist. La Juventus non si ferma e trova il quarto gol all’86’ con de Ligt che sugli sviluppi di un calcio d’angolo mette in fondo alla rete. I bianconeri hanno il completo controllo del match e portano la partita verso la conclusione.

Il tabellino di Juventus-Lecce 4-0

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Matuidi; Bentancur (68′ Ramsey), Pjanic, Rabiot (51′ D. Costa); Bernardeschi (77′ Muratore), Dybala (77′ Higuain), Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Lecce (5-3-1-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Vera (77′ Calderoni), Rispoli;, Tachtsidis, Petriccione (46′ Rossettini), Shakhov; Mancosu (72′ Colella); Falco (63′ Babacar). All. Liverani

MARCATORI: Dybala al 53′, rig. Ronaldo al 61′, Higuain all’83’, de Ligt all’86’

ASSIST: Ronaldo, Ronaldo, Douglas Costa (J)

AMMONITI: Bentancur (J)

ESPULSI: Lucioni (L)

NOTE:

Leggi le pagelle bianconere di Juventus-Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *