Paulo Dybala allenamento Juventus Allianz Stadium
Interviste

Juventus, Dybala preme: “Felicissimo di ripartire, ma non sono ancora al top”

Dopo la brutta esperienza legata al Covid, Dybala racconta le sue impressioni a meno di una settimana dal ritorno in campo

Impegnato nell’evento online eSport “Gamers Without Borders” insieme a Dele Alli, Dybala ripercorre gli ultimi difficili mesi passati in quarantena, parlando soprattutto della sua positività al virus e della voglia di ritornare a giocare a calcio con la maglia della Juventus.

La voglia di riscatto di Dybala

L’ultimo periodo è stato sicuramente il più difficile per la Joya argentina. La positività al Covid-19 e la quarantena obbligata hanno inciso molto sullo stato psicofisico dell’attaccante bianconero: “Avevo il coronavirus ma ora mi sento decisamente meglio. Non sono ancora al 100%, ma sto abbastanza bene” – commenta Dybala – “Ora ci alleniamo e tutto sta tornando alla normalità. Presto faremo ciò che amiamo di più“.

L’idea di Dybala sul ritorno in campo

L’ultima partita giocata dalla Juventus risale all’8 marzo contro l’Inter: la partita si è conclusa 2-0 in favore dei bianconeri, con sigillo finale proprio di Dybala. L’argentino si è detto molto entusiasta sul ritorno in campo: “Spero che possiamo divertirci e far divertire. Penso che sarà bellissimo, avremo molte partite consecutive. Per persone come noi che adorano questo sport meraviglioso è il massimo” – è l’auspicio del giocatore bianconero- “I tifosi avranno la possibilità di vedere partite tutti i giorni. Sarà bellissimo“.

Le statistiche di Dybala con la Juventus

Arrivato dal Palermo alla Juventus nell’estate 2015 per 40 milioni di euro, Dybala si è subito conquistato grande affetto e fiducia da tifosi e compagni. Esordisce in Supercoppa Italiana contro la Lazio l’8 agosto 2015 a Shanghai segnando il gol del definitivo 2-0 e conquistando il suo primo trofeo bianconero. Il 30 agosto arriva il primo gol in Serie A con la Juventus, contro la Roma. Nella stessa stagione arriva il primo gol anche in Champions League contro il Bayern Monaco.

Dopo un’estate sul piede di partenza, nella stagione attuale si è ritagliato un grande spazio segnando 7 gol in 24 partite giocate. A questi si aggiungono 5 assist, di cui due da fermo. Con la maglia bianconera ha vinto 4 scudetti, 3 Coppe Italia e 2 Supercoppe Italiane: le presenze totali sono 216, condite da 91 gol e 36 assist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *