Arthur Barcellona
Ultime notizie

Calciomercato Juventus, Pjanic-Arthur adesso si può fare

Juventus e Barcellona stanno provando a convincere Arthur a trasferirsi a Torino. Pjanic sarebbe contento, potrebbe arrivare a breve la fumata bianca

Nelle ultime ore Arthur e la Juventus si sarebbero avvicinate ulteriormente, anche se ancora manca il si definitivo del brasiliano per il via libera all’operazione. L’intesa tra la Vecchia Signora e i blaugrana è massima, e si è rafforzata ulteriormente dopo la conference call di lunedì. Arthur è sceso in campo da titolare nella partita del Barcellona contro l’Athletic Bilbao giocando però una partita sottotono, con la tenuta psicologica dell’ex Gremio che non è delle migliori in questo momento.

Contro il Bilbao 45 minuti sottotono

Nel match contro l’Athletic è stato sostituito da Setien nella ripresa e ha ricevuto dei richiami per non aver seguito alcuni dettami tattici. Il tecnico del Barcellona nella conferenza post match ha provato a raffreddare gli animi e a coccolare Arthur: “Sicuramente può aver influito sulla sua prestazione, però siamo contenti del lavoro che fa in campo. Rimane un giocatore importante e vogliamo che rimanga concentrato. Cercherò di parlare con lui affinché possa mantenere l’attenzione sul campo”.

Due operazioni possibili

In queste ore stanno veicolando due possibili modi per concludere l’affare. Nella prima opzione la Juventus verserebbe per Arthur una cifra intorno ai 10 milioni al Barcellona oltre al cartellino di Miralem Pjanic, altrimenti lo scambio verrà fatto alla pari valutando 70 milioni i due centrocampisti. In entrambi casi non farà parte delle contrattazioni De Sciglio, ma al momento la prima strada appare la più percorribile.

Arthur venendo a Torino si ritroverebbe al centro di un progetto, dopo che al Barcellona aveva perso posizioni nelle gerarchie del tecnico. Inoltre guadagnerebbe di più anche dal punto di vista economico, passando da 2,2 milioni con bonus elargiti dal Barcellona ai 5 milioni tondi della Juventus. L’obiettivo dei due club è quello di concludere positivamente l’operazione entra la fatidica data del 30 giugno, giorno in cui si chiudono i bilanci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *