Maurizio Sarri Juventus
Conferenze

Bologna-Juventus, Sarri: “Servirà una prestazione solida. E sul litigio con Pjanic…”

Il tecnico bianconero Maurizio Sarri parla in conferenza stampa alla vigilia della gara della 27^ giornata di Serie A tra Juventus e Bologna

Torna finalmente il campionato. Dopo più di tre mesi di stop forzato i bianconeri sono pronti per scendere in campo per la 27^ giornata di Serie A. Il match, a porte chiuse, è in programma lunedì sera alle 21:45. Alla vigilia di Bologna-Juventus Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di Sky. Una trasferta importante e delicata, una gara da non sbagliare.

“Attualmente siamo di fatto in una fase post preparazione, con tutte le difficoltà  che ne conseguono. Sono già partite importanti, ma non dobbiamo dimenticare che arriviamo da 60 giorni fermi e la brillantezza fisica non può essere ai massimi livelli. Ho detto ai ragazzi di voltare pagina e pensare alle prossime partite, speriamo di migliorare velocemente a livello di condizione fisica e mentale per tornare su prestazioni che per noi sono la normalità”

Sul Bologna: Tutte le partite nascondono insidie e queste prime gare sono particolarmente pericolose perché non ci sono certezze. Il Bologna sta facendo bene, gioca un bel calcio ed è una squadra che sa essere pericolosa sia quando attacca che quando gioca di ripartenza. Dobbiamo tenerli in grande considerazione e fare una gara accorta, crescendo di livello e offrendo una prestazione più solida sotto tutti i punti di vista”

Le scelte di formazione:In questo momento è importante vedere le reazioni dal punto di vista fisico, perché in questa fase le gare comportano un dispendio energetico maggiore. In avanti abbiamo diverse soluzioni sugli esterni, qualcuna in meno come attaccanti puri, ma dopo aver valutato la qualità dei recuperi valuteremo. Con Cristiano ho parlato a lungo perché non deve perdere fiducia, appena ritroverà la brillantezza tornerà a essere il giocatore fantastico di sempre. Alex Sandro ha patito un infortunio traumatico che fortunatamente non sembra di gravissima entità, abbiamo sia De Sciglio che Danilo che possono adattarsi molto bene a sinistra”.

Sul litigio con Pjanic: “Pjanic? La storia del mio litigio con lui è una bufala,è uno dei ragazzi con cui parlo di più e come tutta la squadra nelle ultime due gare ha disputato buone prove nei minuti iniziali, calando un po’ nel corso della partita”.

“Come ho già detto il nostro problema è che ci manca un po’ di brillantezza in generale, perché produciamo una buona mole di gioco, non riuscendo a essere pericolosi. Penso faccia parte del momento e, migliorando la qualità del gioco, miglioreremo anche nella fase realizzativa come logica conseguenza. Sarà importante dare un segnale di crescita e tornare al risultato pieno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *