Paulo Dybala allenamento Juventus
Serie A

Bologna-Juventus: come arrivano le squadre

La Juventus sfida il Bologna nel match valido per la 27^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre alla partita di lunedì 22 giugno

Ritorna finalmente la Serie A con la 27^ giornata, la gara fra la Juventus di Maurizio Sarri e il Bologna di Sinisa Mihajlovic completerà gli anticipi. Bologna-Juventus si giocherà lunedì 22 giugno alle ore 21:45 allo Stadio Renato Dall’Ara di Bologna a porte chiuse. Come arrivano le due squadre alla sfida.

Come arriva il Bologna

Per i rossoblù sarà il primo impegno ufficiale dopo il lungo periodo di inattività. La lontananza dai campi e la scarsa abitudine ai ritmi partita potrebbero farsi sentire alla lunga nelle gambe dei calciatori felsinei. Il tecnico Mihajlovic avrà certamente preparato nei minimi dettagli la partita contro i bianconeri, anche tenendo conto delle defezioni di Bani, Santander, Skov Olsen e Schouten.

Nelle ultime tre partite prima della sosta i rossoblu erano apparsi in calo rispetto ad un buonissimo inizio di stagione, raccogliendo un solo punto grazie al pareggio contro l’Udinese e alle sconfitte con Lazio e Genoa. La situazione di classifica del Bologna è comunque buona, si trova in decima posizione con 34 punti. Da qui alla fine del campionato potrà giocarsi la possibilità di arrivare al settimo posto – insieme a tutto il gruppone di centro classifica – per qualificarsi ai preliminari della prossima Europa League.

Come arriva la Juventus

La Juventus arriva dalla seconda finale stagionale persa – Supercoppa Italiana prima e Coppa Italia adesso – e la situazione ambientale non è delle migliori. Tutto il mondo bianconero critica le scelte tecniche e tattiche dell’allenatore, e dall’interno trapelano malcontenti dei giocatori sempre nei confronti di Sarri. Nelle due partite di Coppa Italia disputate prima dell’inizio del campionato non ha messo a segno nemmeno una rete.

È già alla terza partita in dieci giorni, e oltretutto dovrà fare i conti anche con un po’ di stanchezza accumulata dopo tre mesi di fermo. Sicuramente Sarri vorrà dimostrare le qualità della sua rosa con una vittoria che riporterebbe la calma in tutto l’ambiente. D’altro canto, una nuova prestazione negativa metterebbe l’allenatore in una situazione scomoda, con la panchina in bilico, con la Lazio che potrebbe addirittura scavalcarla e l’Inter che si avvicinerebbe minacciosa.

Tutto su Bologna-Juventus: orario, probabili formazioni e statistiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *