Esultanza Ronaldo Juventus
Ultime notizie

Juventus, il ritorno del Re. Cristiano Ronaldo finalmente alla Continassa

Dopo 72 giorni Cristiano Ronaldo torna ad allenarsi con la Juventus. Nuova acconciatura, ma la fame del portoghese è quella di sempre

La Continassa è tornata a popolarsi. Non solo all’interno, dove già da qualche settimana un nutrito gruppetto di giocatori bianconeri ha ripreso gli allenamenti individuali, ma anche all’esterno, dove tifosi e fotografi non si vedevano da un bel po’. Merito di Cristiano Ronaldo, che ha finalmente rimesso piede nel centro sportivo bianconero, 72 giorni dopo l’ultima volta. Il portoghese è in Italia ormai da più di due settimane e, dopo i canonici 14 giorni di quarantena, è tornato ad allenarsi sul campo. L’ultima volta era stata l’8 marzo, il giorno di Juventus-Inter. Da allora, solo allenamenti in casa, tra Funchal e Torino, per mantenere la forma perfetta.

La giornata di Ronaldo

Ronaldo arriva alle 9.21 ai cancelli della Continassa, già aperti per poter passare senza creare assembramenti di cronisti e appassionati. Non sarà stato come la prima volta, quando il 16 luglio del 2018 venne accolto da una folla di tifosi in visibilio, eppure per il mondo bianconero la sensazione è quella di tornare indietro nel tempo.

Cristiano ha fatto prima le visite e i test al J Medical, come da prassi, per poi tornare al centro per il primo allenamento della Fase 2. Lì ha rivisto Maurizio Sarri, lo staff ed alcuni compagni, come Dybala, Pjanic e Buffon. Il primo giorno di allenamento di Ronaldo è stato blando: un po’ di esercizi atletici, poi lavoro individuale con il pallone, mentre i compagni hanno fatto anche la parte tattica.

Dopo essere tornato nella sua stanza del J Hotel per cambiarsi e farsi la doccia, piuttosto che usare gli spogliatoi come succedeva prima della pandemia, il portoghese ha lasciato la Continassa verso l’ora di pranzo, regalando sorrisi ai tifosi che l’avevano atteso all’uscita. È poi tornato a casa dai quattro figli e dalla moglie Georgina, che nel pomeriggio si è divertita a trasformare il codino del fenomeno portoghese in una treccia a cui, forse, bisognerà abituarsi. Cambiano le acconciature, ma restano intatte la fame e la maniacalità di Ronaldo, che dopo l’ok da parte del Governo alle sedute di squadra potrà aumentare i ritmi.

Gli apprezzamenti del presidente del PSG

Intanto si registra un lusinghiero apprezzamento da parte di Nasser Al-Khelaifi, presidente del Paris Saint-Germain, che intervistato da France Football ha elogiato le qualità di CR7: “Anno dopo anno, Cristiano Ronaldo ha dato prova di una determinazione unica, di una forza di carattere fuori dalla norma. È sempre mosso da questa voglia di migliorarsi ogni giorno e supera sempre i suoi limiti. Ammiro questa volontà implacabile, è un grande esempio per tutti gli sportivi del futuro”. Non è un caso che il magazine francese abbia collocato l’imprenditore qatariota e il portoghese della Juventus rispettivamente al primo e al secondo posto tra i 50 personaggi più influenti del mondo del calcio.

Le parole di Al-Khelaifi non vanno però lette come una manovra di seduzione, secondo quanto filtra da Parigi, ma come sincera ammirazione per i valori, la forza e la mentalità di Ronaldo. Il portoghese al momento è legato alla Juventus con un contratto che scade a giugno del 2022, l’anno dei Mondiali in Qatar. Quando tutto potrebbe cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *